I Fuori Tutti per Cuba

L'uragano Sandy non si è abbattuto solo sugli States! Prima di arrivarvici, ha seminato morte e distruzione nei paesi caraibici, nel consueto silenzio mediatico...
Pubblichiamo qui sotto il video creato da Fuori Tutti:
__

Submit to FacebookSubmit to Google BookmarksSubmit to Twitter

Uragano Sandy: pranzo di solidarietà il 10/02/2013 a Senna C.sco

L’uragano Sandy ha seminato morte e distruzione nei paesi caraibici, prima di arrivare negli Stati Uniti.
A Cuba ci sono state, purtroppo, 11 vittime. I venti hanno raggiunto e superato i 175 Km/h sradicando alberi, pali elettrici e delle telecomunicazioni. Forti pioggie e mareggiate hanno causato danni a 130.000 case di cui 15.300 crollate totalmente. Danni anche a negozi, fabbriche, depositi, installazioni turistiche, centri medici e dell’educazione. L’agricoltura ha sofferto gravi perdite, intere coltivazioni di banane sono state distrutte, così come vari allevamenti, fabbriche di mangimi e piantagioni di caffè.

Il Circolo di Como dell’Associazione Nazionale di Amicizia Italia-Cuba, non potendo restare indifferente alle sofferenze causate da tali calamità ha contattato il Consolato cubano per verificare le esigenze della popolazione e, insieme agli altri Circoli della Lombardia e alle Associazioni dei cubani di Como e Bergamo, come primo invio abbiamo spedito 5 tonnellate di pasta e 1 quintale di latte in polvere che abbiamo acquistato dalla Coop Lombardia, oltre a donazioni di 1100 kg di detersivi dalla Henkel, 8000 abitini per neonati.

Dalle autorità cubane ci viene ora richiesto materiale sanitario e, per raccogliere i fondi necessari, il Circolo di Como ha organizzato un
PRANZO DI SOLIDARIETA'
(antipasto caldo, polenta e cassoeula e polenta e stracchino)
dal costo di € 25,00 che si effettuerà:

DOMENICA  10  FEBBRAIO ALLE  ORE  12,30
PRESSO CENTRO SOCIALE -VIA ROMA- SENNA COMASCO

Al pranzo parteciperà il Console Generale della Repubblica di Cuba.
Per prenotarsi telefonare al Circolo 031 594692 oppure al  339 2457171; è possibile anche inviare una email a Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Coloro, che per vari motivi, non potranno partecipare al pranzo del 10 febbraio potranno inviare un contributo attraverso il conto corrente postale n° 70433305 intestato al Circolo di Como con la causale URAGANI

Submit to FacebookSubmit to Google BookmarksSubmit to Twitter

Il Circolo di Italia-Cuba di Como invia aiuti a Cuba colpita dall'uragano Sandy

Come sicuramente saprete, l’uragano Sandy ha seminato morte e distruzione nei paesi caraibici, prima di arrivare negli Stati Uniti. A Cuba vi sono state, purtroppo, 11 vittime. I venti hanno raggiunto e superato i 175 Km/h sradicando alberi, pali elettrici e delle telecomunicazioni. Forti pioggie e mareggiate hanno causato danni a 130.000 case di cui 15.300 crollate totalmente. Danni anche a negozi, fabbriche, depositi, installazioni turistiche, centri medici e dell’educazione. L’agricoltura ha sofferto gravi perdite, intere coltivazioni di banane sono state distrutte, così come vari allevamenti, fabbriche di mangimi e piantagioni di caffè.
Il Circolo di Como dell’Associazione Nazionale di Amicizia Italia-Cuba, insieme agli altri circoli della Lombardia e alle Associazioni dei Cubani di Como e Bergamo, non potendo restare indifferente alle sofferenze causate da tali calamità hanno contattato il Consolato Cubano per verificare le esigenze della popolazione e abbiamo concordato l’invio di generi di prima necessità da mandare via aerea. Le compagnie Blue Panorama e Air Italy hanno messo a disposizione, gratuitamente, vettori per il trasporto del materiale a Cuba.
Come primo atto invieremo nei prossimi giorni 5 tonnellate di pasta e 1 quintale di latte in polvere della Coop Lombardia, 1100 kg di detersivi della Henkel, 8000 abitini per neonati.
Per la raccolta fondi sono in programma una serie di iniziative fra cui una cena a Senna Comasco per fine gennaio/inizio febbraio, il cui ricavato sarà tutto devoluto alla raccolta di materiale da inviare, in modo da far sentire concretamante al popolo cubano l’amicizia e la solidarietà degli italiani.

Conferenza stampa del Circolo per la campagna di aiuti a Cuba colpita da Sandy
Santiago de Cuba, Holguín e Guantánamo le province più colpite dal passaggio di Sandy: 11 le vittime.

Uragano Sandy: pesanti e gravi danni a Cuba

Santiago de Cuba, Holguín e Guantánamo colpite dal passaggio di Sandy

Submit to FacebookSubmit to Google BookmarksSubmit to Twitter

Messaggio di Sergio Nessi, Coordinatore regionale di Italia-Cuba

Ai circoli della Lombardia
Associazione Nazionale di Amicizia Italia - Cuba

Mobilitazione straordinaria per l'uragano Sandy

A partire dal 20 dicembre sono iniziate le spedizioni del primo carico di generi alimentari e di prima necessità: si tratta di 5 tonnellate di pasta, un quintale di latte in polvere, 8000 vestiti per bambini 0-3 anni e 1100 chili di sapone liquido. Il materiale raggiungerà Holguìn in cinque voli della compagnia aerea Air Italy.

Come stabilito, questo primo carico è stato interamente finanziato dal Coordinamento Regionale della Lombardia. I prossimi invii verranno organizzati a partire da gennaio 2013 e le autorità cubane in Italia (ambasciata e consolato), che lavorano per coordinare e rendere possibili queste spedizioni, pensano che la richiesta sarà di materiale sanitario di consumo.

Un sentito ringraziamento ai compagni del nostro circolo di Como, che con un intenso lavoro hanno curato tutti gli aspetti di questa iniziativa, dal rapporto con gli spedizionieri dell'aeroporto della Malpensa, alle pratiche burocratiche, all'acquisto dei prodotti alimentari fino alla confezione e al trasporto del materiale.

Per finanziare i prossimi carichi si sono già svolte iniziative di raccolta fondi organizzate dall'Associazione dei cubani di Como, dal Circolo di Brugherio, dal Circolo di Bergamo e dall'Associazione dei cubani di Bergamo. Altre iniziative sono già previste. Una sottoscrizione ci è pervenuta dalla Coop Lombardia.

Sergio Nessi
Coordinatore regionale Lombardia, Associazione Nazione di Amicizia Italia-Cuba

Submit to FacebookSubmit to Google BookmarksSubmit to Twitter

Conferenza stampa del Circolo per la campagna di aiuti a Cuba colpita da Sandy

Articoli dei mezzi di informazione comaschi sulla conferenza stampa tenuta dal Circolo di Como:

Tratto a Ecoinformazioni (www.ecoinformazioni.it)
Dopo Sandy anche Cuba ha bisogno di aiuti: parte la campagna di Italia-Cuba Como
Nella mattinata di sabato 17 novembre, nel salone Bertolio di via Lissi a Rebbio, si è svolta la conferenza stampa del Circolo di Como dell’Associazione nazionale di amicizia Italia-Cuba. Nell’incntro sono state illustrate le prime iniziative solidali verso le popolazioni cubane colpite dal passaggio dell’uragano Sandy che si è abbattuto a fine ottobre sull’Oriente del paese, infierendo in modo particolare sulla città di Santiago de Cuba. Mentre l’attenzione della stampa internazionale era focalizzata sull’emergenza negli Stati Uniti, poco o niente è stato detto sui disastri provocati a Cuba ed Haiti, come se esistessero dei morti di serie A e dei morti di serie B. Prendendo contatti con il Governo cubano ed i suoi rappresentanti in Italia, con l’Icap (Instituto cubano de amistad con los pueblos) e con importanti compagnie aeree e aziende locali, il circolo di Como si è organizzato per far avere prontamente agli amici cubani generi di prima necessità, come alimenti e vestiti, e far sentire ancora una volta in maniera concreta l’amicizia e la solidarietà del popolo italiano nei confronti del popolo cubano. Il segretario Antonio Russolillo ha ricordato il pranzo di solidarietà che si svolgerà domenica 25 novembre ad Ogliate Comasco, organizzato dall’Associazione dei cubani in Italia. Per inviare aiuti contattare il circolo all’indirizzo Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo. . [Ilaria Belloni - per ecoinformazioni]

Tratto da QuiComo (www.quicomo.it)
Uragano Sandy, raccolta fondi dell’associazione Italia-Cuba
Possibile donare cibo e vestiti da spedire all'isola caraibica
Mobilitazione straordinaria dell’Associazione Italia-Cuba per la raccolta fondi da spedire nell’isola caraibica per i disastri causati dall’uragano Sandy che ha colpito anche gli Usa lo scorso ottobre. Il segretario del circolo di Como, Antonio Russolillo, questa mattina ha ricordato che l’uragano Sandy ha seminato terrore e morte non solo negli Stati Uniti, ma anche a Cuba dove forti mareggiate, piogge e venti hanno causato danni a 130.000 case di cui 15.300 crollate totalmente con 11 vittime accertate. Così il Circolo di Como dell’Associazione Nazionale di Amicizia Italia-Cuba, ha deciso di intervenire con una serie di iniziative trovando anche un accordo con le compagnie aeree Blu Panorama e Air Italy, che metteranno a disposizione i propri aerei per trasportare proprio a Cuba i viveri necessari. Fino ad ora sono stati raccolti ben 5 quintali di pasta, 1 quintale di latte in polvere grazie alla collaborazione con la Coop, mentre la Enkel ha donato una cisterna di un metro per un metro di detersivo; infine un’azienda che non ha voluto esser citata ha donato 8000 vestitini per bambini. Gli aerei con a bordo questi aiuti potrebbero partire già da settimana prossima. Per chi volesse contribuire alle donazioni, può visitare il sito e scrivere una mail a lombardiacuba.it oppure contattare direttamente il segretario Antonio Russolillo al suo recapito telefonico 339 2457171.

Submit to FacebookSubmit to Google BookmarksSubmit to Twitter

Comunicato stampa

Il 17 ottobre 2012 si è tenuto a Palazzo Cernezzi l'incontro con il sindaco di Como Mario Lucini, sollecitato dalle nostre organizzazioni per discutere degli ultimi episodi di provocazione da parte di gruppi neo fascisti in città e provincia.
All'incontro con il sindaco erano presenti i rappresentanti dell'Anpi, della Cgil, dell’Arci, dell’Istituto di Storia Contemporanea Pier Amato Perretta, dell’Associazione Italia-Cuba. Nel corso dell'incontro sono stati esposti i motivi di grave preoccupazione per l'escalation di azioni atte ad intimidire le nostre attività, esprimendo l'idea che ciò avvenga anche per un senso di impunità di cui queste organizzazioni neofasciste sentono di godere. Pertanto abbiamo richiesto che le Istituzioni alzino il livello di attenzione e un impegno all'Amministrazione affinché affianchi le nostre associazioni nei percorsi e nelle iniziative atte a diffondere, specie tra i giovani, la cultura della Pace, della giustizia e della libertà, efficaci antidoti al fascismo. Nel corso dell'incontro è stato posta la necessità di un intervento di tutela e valorizzazione del monumento alla Resistenza europea, monumento unico nel genere che versa oggi in condizioni di abbandono e degrado. Da parte del sindaco, abbiamo trovato grande consapevolezza del problema e l'impegno ad operare nella direzione auspicata. Nei prossimi giorni continueremo l'attività di incontri con le istituzioni locali e svilupperemo assieme ulteriori iniziative pubbliche di denuncia e mobilitazione democratica e antifascista.

Anpi, Cgil, Arci, Istituto di Storia contemporanea Pier Amato Perretta, Associazione Nazionale di amicizia Italia-Cuba

Submit to FacebookSubmit to Google BookmarksSubmit to Twitter